BILOURA                                                                        in poche parole


BILOURA è un Colletivo Teatrale Interculturale nato nel

2013 nelle Alpi occidentali d'Italia.

Dopo la chiamata alle arti dell'attrice italiana Silvia Ribero, venti artisti provenienti da diversi Paesi si sono incontrati ad aprile 2013

e il primo spettacolo teatrale "LIBERI DA" è stato presentato.

 

Da quel momento in poi BILOURA è diventata una piattaforma internazionale per la ricerca e la produzione nel campo delle arti sceniche, senza restrizioni né confini tra le diverse discipline artistiche.

 

Obiettivo principale del lavoro artistico di BILOURA è il dialogo

tra le culture e tra le forme artistiche all'interno del processo creativo. Riunendo artisti di diverse culture, provenienze e linguaggi espressivi, nuove forme di comunicazione e creazione artistica vengono scoperte e approfondite.

Poiché BILOURA è composto da artisti provenienti da tutto il mondo, le performance, i corsi e le tavole rotonde circuitano sia a

livello locale che internazionale.

BILOURA si preoccupa di riservare una presentazione gratuita per la comunità locale che ospita gli artisti. Con queste presentazioni BILOURA contribuisce all'etica della diffusione capillare dell'offerta culturale e artistica contemporanea, presentando i suoi lavori nelle aree decentrate.

LA STORIA


Nel Dicembre del 2008 si costituisce l'Associazione Culturale Bilou, con sede ad Alice Superiore (TO).

Le attività dell'Associazione sono dirette da Vittorio Bestoso, attore, doppiatore e regista, il quale riesce negli anni a costruire un dialogo proficuo e costante tra le attività culturali di Bilou e il territorio della Valchiusella, coinvolgendo la comunità in attività teatrali e di impegno civile.

 

Il risultato di questo impegno è “La Resistenza nascosta” -

 

un progetto quadriennale in collaborazione col Comune di Alice Superiore di sensibilizzazione ai temi antifascisti, di memoria della Resistenza Partigiana in Canavese e di divulgazione della Costituzione Italiana. Un progetto che ha portato in Valchiusella ogni anno centinaia di persone, che ha reso partecipi in prima linea i valchiusellesi nella creazione artistica e nella messa in scena, che è entrato nelle scuole del territorio, aprendo laboratori e stimolando la riflessione compartecipata.

 

Dal 2011 entra a far parte dell'Associazione l'attrice Silvia Ribero, la quale affianca Vittorio Bestoso nella direzione artistica fino al 2013, anno in cui lo sostituirà. Il cambio di direzione artistica mantiene intatte caratteristiche e modalità del lavoro sul territorio già avviato da Bilou, portando come sole novità:

 

- l'apertura dei confini valchiusellesi delle attività, nella volontà di diventare un riferimento culturale per l'intero Canavese

- l'apertura dei confini nazionali per le attività teatrali, avviando un incubatore di ricerca e produzione condotto da artisti di diverse nazionalità: è l'inizio del Collettivo Teatrale Interculturale, in seno all'Associazione

- un nuovo nome, BILOURA, figlio del precedente, ma simbolo dell'evoluzione che si è andata a sviluppare negli ultimi anni. La parola significa "in questo esatto momento" in dialetto ruegliese (specificità linguistica della Valchiusella) e "vertigine" in brasiliano

IL DREAM PROJECT


Da Aprile a Dicembre 2013 si è svolto in seno a BILOURA il Dream Project, nato dalla volontà dell'attrice Silvia Ribero di portare sul territorio canavesano avanguardie artistiche internazionali, di aprire uno spazio di confronto, condivisione e creazione che fosse di ampio respiro, di larghi orizzonti e di innovazione.

L'esperimento di aprire una sessione di lavoro di lunga durata (otto mesi), all'interno della quale gli artisti potessero confrontarsi tra loro, condividere i saperi e osare forme creative nuove, è stato largamente sostenuto dalla comunità. I canavesani hanno ospitato gli artisti nelle loro case, la Banda Alicese ha offerto loro i locali necessari per lavorare, il Comune di Alice ha aperto il suo calendario e messo a disposizione il suo territorio, quello di Ivrea ha dato loro fiducia e occasioni.

 

Durante questi otto mesi di sperimentazione, il collettivo è uscito con diverse performance...

 

"LIBERI DA..." nella ricorrenza della Liberazione, andato in scena ad Alice Superiore e Ivrea con il patrocinio di: A.N.P.I. Ivrea, Provincia di Torino, Comitato Provinciale Resistenza Costituzione Democrazia, Consiglio Regionale del Piemonte, Comitato della Regione Piemonte per l'affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana.

Nel cast: Anna Rita Anselmi, Andrea Barzaghi, Serena Bavo, Vittorio Bestoso, Chiara Bosco, Massimiliano Ciavarella, Miguel

Garcia Pablo, Silvia Ribero, Angie Rottensteiner

Dietro le quinte: Amandine Gros, Luca Zurzolo

 

APPARIZIONI”: una serie di appuntamenti nei mesi estivi durante i quali gli artisti del Dream Project si sono esibiti per le strade di Ivrea e Valchiusella, portando al pubblico ogni volta un assaggio diverso della ricerca condotta quotidianamente in sala prove. Per instaurare un dialogo semplice e diretto tra fruitori e fautori del Teatro, in modo che davvero il percorso di BILOURA si costruisse insieme con il pubblico del Canavese. Con i risultati di questo dialogo canavesano - il spettacolo "MADAME meDUSE" è partita la prima tournèe, che ha toccato, oltre all'Italia, anche la Francia e la Svizzera.

Nel cast: Anna Rita Anselmi, Maria Buenadicha Gomez, Miguel Garcia Pablo, Silvia Ribero, Angie Rottensteiner

 

EL SONIDO DE LA MEMORIA” prima assoluta e otto repliche in Las Palmas de Gran Canaria (Spagna), momento finale del Dream Project. Un mese e mezzo di residenza sull'isola di Gran Canaria, ospitati dallo spazio artistico “Soppa de Azul", prodotto da BILOURA e dalla Biblioteca Insular de Gran Canaria. La residenza ha fatto perno su una fondamentale domanda: come si coniughino tradizione e contemporaneità, memoria e presente, non solo nei contenuti, ma anche nelle forme espressive. Le risposte a queste domande dettano ancor oggi le linee di ricerca dello stile BILOURA.

Cast: Zeus Adàn, Maria Buenadicha Gomez, Miguel Garcia Pablo, Kostantinos Ioannis Sevdalis, Silvia Ribero, Angie Rottensteiner

 

Nascono inoltre spettacoli che prendono la loro starda, andando oltre il Dream Project.

E' il caso di “Nocciole del Piemonte”, spettacolo ecologico ed ecologista per famiglie: regia di Anna Rita Anselmi (Bologna), in scena Silvia Ribero e Angela Rottensteiner. E così pure è per “Servo Muto”, cortometraggio sul conflitto israelo-palestinese: regia di Ezio Partesana (Milano), in scena Vittorio Bestoso e Silvia Ribero, musiche originali di Francesco Venturi, direttore della fotografia Mario Mattioli, assistente di produzione Camilla Notarbartolo, assistente alla regia Clelia Notarbartolo.