Il reATTORE

 

Il laboratorio vuole offre alle/ai partecipanti un’avvicinamento alle pratiche teatrali di BILOURA, ai metodi di creazione e composizione che il Colletivo ha trovato e sviluppato nei suoi primi 5 anni di vita, spesi nel portare avanti una ricerca che si muove tra diverse discipline e prospettive culturali. Transdisciplinarietà e interculturalità sono due parole chiave del lavoro di BILOURA, esse ne costituiscono l’orizzonte per la ricerca artistica, nell’intenzione di decostruire sia alcune linee di demarcazione tra diverse discipline che alcuni muri socio-politici.

 

La parola “BILOURA” può essere tradotta in italiano come “qui e ora” e questo concetto è sostanziale nel lavoro sull’attore che IL reATTORE propone, il quale ruota attorno alle potenzialità di sviluppo della presenza scenica. Il lavoro che il laboratorio propone non è in BILOURA utilizzato solamente come allenamento dell’attore, bensì anche come strumento per la creazione e per la drammaturgia.

 

 

BILOURA si è impegnata su questo fronte fin dall’inizio della suo percorso di collettivo teatrale, utilizzando un approccio interculturale e una strategia transdisciplinare per trovare e riadattare esercizi e infine sviluppare una metodolgia di creazione a partire dalla presenza scenica. Attraverso questo percorso,BILOURA ha sviluppato un proprio stile drammaturgico, che chiamiamo Paesaggi Poetici, vero cuore del lavoro artistico del collettivo.

 

Al fine di avvicinare le/gli partecipanti a questo modo di performare, IL reATTORE propone una varietà di esercizi volti a sviluppare nelle/nei partecipanti le capacità di ascolto e osservazione, la connessione con le proprie intuizioni, la qualità di risposta agli impulsi, l’espansione dell’attenzione.

 

Poiché BILOURA ha interesse nell’espressione artistica attraveso molteplici linguaggi artistici, il laboratorio IL reATTORE è aperto a persone provenienti da qualunque disciplina.

 

 

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci:

bilouradreamproject@gmail.com