ZONA FRANCA

 

Zona Franca è un laboratorio esperienziale e creativo che si rivolge a gruppi eterogenei di donne, nel quale l'arte è promossa come strumento per il benessere della persona e delle relazioni. Zona Franca è uno spazio-tempo di semplice e fondamentale protagonismo di sé e di relazione con le altre, dove ognuna è libera di portare la propria storia e le proprie esperienze, nella misura che sente per sé appropriata. Zona Franca muove dalla convinzione che la consapevolezza di sé e l’appartenenza a un gruppo siano per chiunque fonti ricche di energia per affrontare il percorso di vita. Perciò, offrire a donne di differenti estrazioni, condizioni di vita e culture un spazio creativo riservato significa mettere a loro disposizione un luogo dove trovare e costruire fiducia, sicurezza e libertà. Zona Franca ha come orizzonte fondamentale l’essere, appunto, una zona franca: non prevede obblighi né regole al di là di quelle necessarie per essere se stesse all'interno delle attività creative proposte, al fine di restituire all’ordinario e al quotidiano donne più ricche, forti e con più strumenti a disposizione delle loro scelte di vita.

 

 Obbietivo

• Offrire alle donne partecipanti uno spazio per sé, dove essere accolte e accompagnate a esprimere la propria personalità e la propria unicità

• Favorire la relazione tra donne di differenti origini, età, esperienze, in un ambiente informale, ludico e di socializzazione

• Valorizzare le culture d‘appartenenza delle donne, favorendo l‘incontro interculturale

 

Metodologia

Zona Franca prevede di favorire un processo di scoperta e di espressione di sé: della propria immaginazione, delle proprie emozioni, della propria voce, del proprio corpo, per sé e con le altre, attraverso proposte alle quali ciascuna partecipante aderisce secondo le proprie possibilità, senza forzatura alcuna. Il metodo di lavoro è frutto della commistione di diverse metodologie, ovvero dell’incontro tra tecniche teatrali e attività tratte dello psicodramma estetico relazionale.

 

La teatralità proposta da Biloura riconosce la musicalità, il movimento, la parola e la visualità come linguaggi espressivi e comunicativi integrati, dove il dettaglio ha la stessa importanze dell’insieme di cui fa parte. Le attività teatrali offerte alle partecipanti sono caratterizzate dalla molteplicità delle forme artistiche; dalla centralità assegnata alle capacità di ascolto e di osservazione di ciò che accade; dalla valorizzazione dell’intuizione espressiva personale che emerge nelle riposte date agli impulsi proposti.

 

Lo psicodramma estetico relazionale è un metodo esperienziale ed espressivo che porta le persone ad attivare in sé il proprio potenziale immaginativo ed espressivo attraverso il gruppo. L‘incontro con l‘altro e lo sguardo dell‘altro sono ingredienti essenziali nel processo di evoluzione personale dal momento che la relazionalità è la cifra della nostra esistenza e che essere umani significa saper stare in relazione con l‘altro.

 

L’incontro di queste metodologie avviene nella convinzione che un lavoro artistico sia sempre e comunque tanto un lavoro sull’espressione di sé, nel rispetto e con la forza del gruppo, quanto un lavoro di rafforzamento del sé, in cui le specificità e le fragilità possono essere punti di forza.

 

Articolazione

A seconda del contesto di realizzazione Zona Franca si può articolare in incontri a cadenza settimanale o mensile, da un minimo di 4 a un massimo di 10 appuntamenti della durata di due ore e mezza.

 

 

Per maggiori informazioni

bilouradreamproject@gmail.com