5 VOICES FOR 1

 

"Silenced forever their voices shall take the places of the stars"

 

“5 voices for 1” è un progetto artistico che mira a dare risonanza alle voci femminili che sono messe a tacere ovunque nel mondo. L'obiettivo è dare voce non solo alle donne della nostra società occidentale, le quali, nonostante i movimenti femministi del XX secolo, ancora restano ben poco considerate e ascoltate, ma alle voci delle donne silenziate nel mondo. Per questa ragione il progetto mira a mettere in contatto donne vittime della tratta della prostituzione e 5 giovani donne artiste provenienti da differenti culture: Lenna Bahule (Mozambico), Betzabel Falfan (Messico), Silvia Ribero (Italia), Min Jung Park (Corea del Sud) and Angie Rottensteiner (Austria).

 

Il progetto trova ispirazione innanzitutto nel violento omicidio della politica britannica Jo Cox avvenuto qualche mese fa. Uccisa per strada da un fascista, è l'ennesima donna che ha pagato con la propria vita la sua autonomia e la sua libera espressione. La sua morte ha suscitato compassione e solidarietà in tutto il mondo, e ha evocato delle domande fondamentale:

Chi o cosa rimpiazzerà questa importante voce per sempre messa a tacere?

E, più in generale, cosa ne sarà delle voci di tutte le donne vittime di qualunque tipo di repressione e di maltrattamento?

È a partire da tali riflessioni che è emerso il titolo del progetto “5 voices for 1”, il quale si interroga su cosa accadrebbe se per ogni voce repressa e/o scomparsa cinque altre voci si sollevassero in favore dell'uguaglianza, del rispetto e della pace.

 

Altra importante fonte d'ispirazione del progetto è stato il lavoro artistico svolto con dei rifugiati nigeriani da BILOURA in Italia nel 2015. Durante il workshop di 4 mesi si è imposta l'evidenza sia di quanto gli immigrati siano in larga misura oppressi, tanto in Europa quanto nel resto del mondo, sia di quanto debolmente sia sentita e ascoltata la loro voce. In particolar modo le donne immigrate risultano essere vittime di abusi e di maltrattamenti, e sovente vittime della tratta della prostituzione. A partire da un workshop artistico svolto con le vittime della tratta BILOURA punta a realizzare prodotti artistici che restituiscano loro la voce e che richiamino l'attenzione pubblica sul tema.

 

 

“5 VOICES FOR 1” è composto da varie attività

  • Un laboratorio creativo svolto con le vittime della tratta, condotto in collaborazione con associazioni, onlus e figure professionali non artistiche
  •  Una residenza artistica internazionale della durata di tre mesi per il incontro di artiste da 5 continenti
  • La realizzazione di uno spettacolo interculturale, con 5 artiste professionali, che raccolga al suo interno anche i materiali del laboratorio con le vittime di tratta nella volontà di restituire loro voce e richiamare l'attenzione pubblica sul tema, ma senza mettere le loro persone in pericolo esponendole in pubblico
  •  La realizzazione di un’installazione sonora permanente che possa costituire traccia delle storie che sono state raccontate nel laboratorio e nello spettacolo, affinché l’eco delle voci di queste donne si prolunghi nel tempo
  • Un concerto multietnico da donne di diverse nazionalità per donne migrante
  • Delle tavole rotonde con esperti di vari ambiti sulla tematica della tratta